Seminari 2017 - Scuola di Psicoterapia Sistemico Relazionale

Dalle ore 09.40 alle 18.00

 

 

 

Sabato, 21 Gennaio 2017

"L'anziano, la famiglia ed i servizi: nuovi scenari e la ricerca di nuovi percorsi

per una migliore qualità della vita"

Pavan G.  
Un seminario all’insegna della simpatia e dell’estrema competenza del relatore, che dopo molti anni di lavoro in questo campo ha saputo
presentare all’auditorium un quadro esaustivo sulla tematica dell’anziano nel contesto attuale. Il maggior pregio di questo quadro è stata

la capacità di evidenziare non tanto le difficoltà che si possono riscontrare quando si lavora con la persona in età avanzata, come la

solitudine o anche possibili difficoltà cognitive, ma soprattutto evidenziando le sue risorse e la sua ricchezza come fonte di sapere storico,

di competenze, di possibilità che il tempo non sempre è in grado di cancellare!

Il dott. Pavan ha saputo proporre questo nuovo modo di vedere l’anziano, riuscendo allo stesso tempo a parlare in ottica sistemica,

facendo riferimento alla  de-patologizzazione, all’importanza del linguaggio e del non “etichettare” le persone, al feedback e alla

comunicazione, all’andare oltre le apparenze per cercare più a fondo nella storia della persona.

Come ha detto il dottor Pavan, “Quando si lavora con gli anziani bisogna saper leggere tra le rughe!”

 

(Eugenio Bedini - Psicologo, Psicoterapeuta)

____________________________________________________________________________________________________________________________

 

Sabato, 18 Febbraio 2017 - Sede: Hotel Al Fogher - Viale della Repubblica n. 10 - Treviso

“Modelli esplicativi delle identità sessuali”

 
Ciliberto J.
 

 Il seminario intende presentare un modello “esplicativo” delle identità sessuali di tipo descrittivo e multilivello, in grado di rendere conto
della complessità di tale costrutto. Orientamento sessuale, identità di genere, ruoli di genere ecc. sono livelli tra loro interdipendenti, 
ma diversi, e muoversi nella complessità
richiede la presenza di ancoraggi che permettano di non perdersi e/o di ricorrere a scorciatoie
cognitive fatte di definizioni imprecise,
stereotipi, idee personali. Durante la giornata ci saranno momenti teorici intervallati da riflessioni in
piccolo e grande gruppo ed esercitazioni,
finalizzati a fornire strumenti che aiutino lo/a psicoterapeuta ad assumere una posizione
rispettosa delle specificità individuali, curiosa, con
conoscenze fondate sulla ricerca scientifica, posizione che favorisca la costruzione di
una relazione terapeutica in cui l'altro riesca sempre a sentirsi incluso.
---

Jimmy Ciliberto, Psicologo e psicoterapeuta sistemico relazionale, didatta del Centro Milanese di Terapia della famiglia,
Coordinatore Redazionale della Rivista Connessioni, Membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana di Ricerca e
Terapia Sistemica, Socio Fondatore e Vice Presidente della Società Italiana per lo Studio delle Identità Sessuali. Da anni,
tra i suoi ambiti di approfondimento, si occupa del tema delle identità sessuali, dal punto di vista della riflessione teorica e clinica.
Tra le sue pubblicazioni “Curare i gay? Oltre l’ideologia riparativa dell’omosessualità” (con Rigliano, P. e Ferrari, F.),  
Omosessualità: dal conflitto inter-gruppi al conflitto intra-individuale. Riflessioni per una risoluzione sistemica (con Rigliano, P. e Ferrari, F.);
Eterosessismo e omofobia in psicoterapia: il Modello di Milano (con Ferrari, F.); Internalized Homophobia, Identity Dynamics, Gender Typization.
Hypothesizing a Third Gender Role (con Ferrari, F.)

_____________________________________________________________________________________________________________________________

 
   	 Sabato, 25 Marzo 2017

 

“Orientamento sessuale e identità di genere in adolescenza”

 Cavarà C.

Il seminario della dott.ssa Cavarà è stato un altro importante momento di formazione all’interno di Eidos, collocato in un percorso che comprende l’intero anno

ed è dedicato prevalentemente al tema della sessualità e dell’identità di genere, temi quanto mai attuali dal punto di vista psicologico, sociale e anche politico.
La giornata ha visto inizialmente momenti di lezione frontale, in cui la relatrice ha presentato alcune classificazioni diagnostiche e la definizione di Disforia di Genere,
per poi trattare la tematica nel bambino e nell’adolescente, utilizzando anche delle esperienze cliniche. Nel pomeriggio è stata data parola agli allievi della scuola,
che sono stati invitati a riflettere in piccoli gruppi sul ruolo del terapeuta e della famiglia nel trattare bambini e adolescenti con disforia di genere. La discussione,
guidata dalla relatrice, ha permesso di estrapolare i temi principali della giornata e abbracciare aspetti molto pratici e concreti, quali il tipo di intervento possibile
per chi opera nel nostro campo e come poter sostenere queste situazioni anche attraverso un lavoro di rete con scuole, associazioni, enti.
Si è trattato senza dubbio di un intervento prezioso, istruttivo, che ha fornito delle linee guida teoriche ma ha permesso di stimolare la riflessione e la creatività,
cosa assai importante quando ci si trova ad affrontare situazioni di questo genere.


(Eugenio Bedini - Psicologo, Psicoterapeuta)

------
Argomenti trattati:

Disforia di genere: criteri diagnostici, definizione, concetti base.
Disforia di genere bambini e adolescenti: criteri diagnostici, letteratura scientifica attuale riguardo al tema; approccio terapeutico
e interventi in Italia e nel mondo; gestione della terapia, criticità. 

---

Chiara Cavarà, Psicologa e psicoterapeuta transculturale èsocia O.N.I.G (Organizzazione Nazionale Identità di Genere) e membro del

direttivo e Socia S.I.P.S.I.S. Dal 2009 si occupa di Identità di Genere e Disforia di genere: ha collaborato con l’Ospedale Niguarda

(Accompagnamento e valutazione diagnostica con persone che affrontano il percorso di transizione di genere), A.L.A Milano Onlus su

un progetto rivolto alla prostituzione transgender, Progetto Carceri col M.I.T di Bologna, consulente e psicologa dello Sportello Trans

di A.L.A Milano Onlus; attività clinica privata. Docente presso la Scuola di Psicoterapia Transculturale, Fondazione Cecchini Pace. Da

diversi anni conduce progetti sulla violenza di genere sull’affettività e sessualità presso scuole superiori sul territorio di Milano, scuole

primarie e secondarie sul territorio di Busto Arsizio.

 

 

 __________________________________________________________________________________________________________________________________________


 
  	  Sabato, 22 Aprile 2017
 
"Coppie glb (gay, lesbiche, bisessuali) in terapia: specificità e trasversalità"
 

Borghi L.

Fare coppia può avere a che fare con scelta, amore, disponibilità, impegno. La scelta (o non scelta) del partner, l'amore che si prova
o si impara, i patti che si instaurano e gli impegni più o meno istituzionali che si prendono. Tutti fattori che costruiscono modi di stare
insieme unici e variegati. Fare coppia è però necessariamente anche una questione di identità. Una dimensione che in parte si apprende,
in parte si esprime e in parte si evolve. Non si può prescindere dall' essere (o sentirsi) uomo o donna ed esprimere un orientamento sessuale.
Questi sono elementi con i quali ciascuno di noi abita la società e la coppia. Il seminario è un invito a riflettere sulle dinamiche dell'essere
coppia in relazione a questi aspetti e su come tenerne conto nella relazione terapeutica.

---

Laura Borghi, psicologa, psicoterapeuta ad approccio sistemico relazionale, co-autrice del libro “Psicologia dell’omosessualità” (Carocci, 2009).
Attualmente lavora presso il Settore Servizi Educativi e Scolastici dell’Unione Terre d’Argine. Ha esperienza di formazione e consulenza su
percorsi legati ai temi dell'educazione e delle famiglie. www.lauraborghi.com
___________________________________________________________________________________________________________________________________________ 
 

 

Sabato, 27 Maggio 2017

"Il lavoro psicologico con le famiglie omogenitoriali: consulenza, sostegno e terapia"

 Ferrari F.

Il dott. Federico Ferrari ha presentato una interessante riflessione sulle famiglie omogenitoriali, inserendosi all'interno di un percorso
che ha interessato l'intero anno di formazione dentro il centro Eidos. Questo seminario è stato infatti la conclusione di una riflessione
che ha coinvolto più relatori e ha invitato gli allievi a lavorare sul tema del genere e della omosessualità, tema quanto mai attuale e
spesso scomodo nella società moderna.
Il didatta ha fin da subito coinvolto gli allievi, stimolando riflessioni e lavorando sulle loro domande e le loro conoscenze, dando delle
definizioni fondamentali attorno al tema della omogenitorialità e presentando una grande quantità di letteratura scientifica prodotta
negli ultimi anni. Nel pomeriggio gli allievi sono stati invitati a riflettere in piccoli gruppi su alcuni casi clinici, ponendosi anche alla luce
dei loro pregiudizi e nella figura di psicoterapeuti.
Il seminario è stato senza dubbio molto illuminante e fonte di riflessioni su argomenti attuali e molto importanti, che sempre più spesso
il terapeuta si può trovare ad affrontare. La competenza ma soprattutto la simpatia e la capacità didattica del dott. Ferrari hanno destato
una notevole attenzione nell'uditorio, che ha avuto modo di mettersi in gioco anche con i propri preconcetti e le proprie premesse.

(Eugenio Bedini - Psicologo, Psicoterapeuta)

---

Federico Ferrari, è psicologo psicoterapeuta didatta formato presso il CMTF. Lavora come consulente presso il Progetto Innovativo Giovani 14-24
per l'intervento precoce sul disagio giovanile dell'UOC di Psicologia Clinica dell'ospedale San Carlo Borromeo di Milano. Collabora dal 2006 con Famiglie
Arcobaleno ed è 
esperto di psicologia dell'identità sessuale e dell'omogenitorialità. Ha pubblicato numerosi articoli e capitoli su questi temi, oltre ai
volumi: "Curare i gay? Oltre l'ideologia riparativa dell'omosessualità" (Cortina, 2012 con P. Rigliano e J. Ciliberto); "La famiglia in-attesa. I genitori
omosessuali e i loro figli
" (Mimesis, 2015). 

 ___________________________________________________________________________________________________________________________________________ 

 

 

 Sabato, 23 Settembre 2017 -

""
 

 

 ____________________________________________________________________________________________________________________________________________ 

 

 

 Sabato, 28 Ottobre 2017

"Sogno e son desto. Le competenze del terapeuta sistemico relazionale
fra emozioni cognizioni e tecniche"

Albertini V.

 A partire dal lavoro sulle competenze generali e trasversali dello psicoterapeuta sistemico-relazionale svolta nel 2016 dalla FIAP, il seminario
avrà l'obiettivo di rifletteresulle competenze necessarie a svolgere il lavoro terapeutico, focalizzandosi in particolare su aspetti emotivi e cognitivi,
nonché su un confronto delle maggiori tecniche
utilizzate nella nostra professione.Il seminario verrà svolto in modalità laboratoriale e verranno
utilizzati video, lavori di gruppo e role paly."
--

Valentina Albertini, psicologia psicoterapeuta ad indirizzo sistemico-relazionale, didatta CSAPR Centro Studi Applicazione della Psicologia relazionale.

Percorso formativo didattico presso il Centro Studi di Terapia Familiare e Relazionale di Roma (direttore L. Cancrini). Socio Ordinario Clinico della

S.I.P.P.R. – Società Italiana di Psicologia e Psicoterapia Relazionale e membro della commissione ricerca all'interno della SIPPR.

Svolge attività clinica e psicoterapeutica, ha lavorano in ambito scolastico e presso la sezione AISM Associazione Italiana Sclerosi Multipla di Grosseto.

È consulente dell’Area Giovani per il Cesvot (Centro Servizi Volontariato Toscana), nel coordinamento di progetti sul volontariato giovanile, nella consulenza e

formazione alle associazioni sulle dinamiche erlazionali. Ha partecipato come relatrice a numerosi congressi nazionali e internazionali e ha pubblicato

articoli scientifici.

 

 

 


EIDOS s.c. Viale della Repubblica, 22 - 31020 Villorba (TV) Tel. 0422.1780239 Fax 0422.1780757 - P.IVA 03413590260